Galleria

Oggi aperto fino alle 20:00

Ipermercato

Oggi aperto fino alle 20:30

Area ristorazione

Oggi aperto fino alle 22:00
Scopri tutti gli orari >>
<< Torna all'elenco

ESTATE IN FATTORIA

lifestyle

Località e itinerari per una vacanza a contatto con la natura

L’ultimo anno ci ha insegnato a cercare nuovi spazi di vita e ci ha fatto scoprire alcune parti del territorio che ignoravamo, anche vicino alle nostre case. Su questa scia, molte persone scelgono di fare le vacanze in luoghi poco turistici e isolati, a contatto con le bellezze della natura, tralasciando le più classiche mete di mare e montagna a favore di campagna e collina. Che si tratti di una settimana con tutta la famiglia o di un weekend rilassante per due, sono tante e sempre più ricettive le località che offrono spunti interessanti.

Dolci colline dell’Oltrepò Pavese

Un buon punto di partenza sono le colline dell’Oltrepò Pavese: paesaggio dolce e verdeggiante ben diviso tra attività agricole e boschi, meta comoda per escursioni a piedi e in bici, ma famoso anche per il Pinot Nero e il salame di Varzi, con una ricca offerta di agriturismo e ristorazione. Lasciandosi Varzi alle spalle si può raggiungere la Liguria sull’antico sentiero della Via del Sale: quasi una gita di montagna, da percorrere in almeno tre giorni con tappe intermedie in tenda o in rifugio.

Nelle scoscese valli liguri

L’entroterra ligure in provincia di Genova riserva altre sorprese: l’alta Valle Scrivia, la Val d’Aveto e la Val Fontanabuona rivelano un paesaggio molto diverso dalle colline, fatto di valli rocciose, piccoli borghi in pietra e freschi torrenti nascosti nella natura più fitta. In queste zone si trovano le antiche case di villeggiatura dell’alta borghesia genovese, oggi adibite anche a sontuosi bed & breakfast.

Pianura padana da scoprire

A pochi chilometri dalle Porte di Milano, oltrepassato il Ticino, si distende la piana lomellina: un antico territorio punteggiato di piccoli paesi e fortezze (spesso di età viscontea) che sorprendono il viaggiatore per la loro eleganza (i castelli di Frascarolo, Sartirana e Scaldasole sono da vedere). I paesi sono intervallati da campi coltivati, ruscelli e boschetti: un bel panorama da attraversare in bici, sulle infinite strade sterrate che si sottraggono al traffico delle auto. La “capitale” di questo territorio è Vigevano, con una delle piazze più belle d’Italia e una linea ferroviaria che consente di lasciare la macchina a casa. I periodi migliori per visitare la Lomellina sono maggio e settembre, ai “confini” dell’estate. Muovendosi verso Cremona, invece, si incontra il Parco Regionale dell’Adda Sud, con tante piste ciclabili (chiamate “percorsi arcobaleno”) che permettono di godersi il fiume lontano dal rumore e dall’inquinamento. L’ente-parco promuove attività per bambini, bird-watching ed escursioni a tema come il “sentiero delle libellule”.

Gli altri trends